Ipca - mensili a tassazione costante (base 2015)
< < >-< I.Stat
Open all groups and itemsClose all groups and itemsSend link via emailPrintOpen in stand alone windowClose this window
Click to expand Sorgente
Click to collapse Sorgente
Click to expand Fonte(i) dei dati usata (e)
Click to collapse Fonte(i) dei dati usata (e)

Indice armonizzato dei prezzi al consumo a tassazione costante: L'elaborazione assicura una misura dell'impatto teorico delle variazioni di imposte indirette (es. IVA e accise) sull'inflazione misurata mediante l'indice armonizzato dei prezzi al consumo (IPCA). Tale indicatore è calcolato sulla base degli stessi standard metodologici e tecnici dell'IPCA.

Click to expand Other Aspects
Click to collapse Other Aspects
Click to expand Altri commenti
Click to collapse Altri commenti

A partire dai dati di gennaio 2016, oltre al passaggio alla nuova base di riferimento 2015=100, è stata introdotta la nuova classificazione ECOICOP (European Classification of Individual Consumption according to Purpose), allegata al nuovo Regolamento quadro europeo degli indici armonizzati dei prezzi al consumo e dell’indice dei prezzi delle abitazioni, attualmente in corso di approvazione che prevede l’introduzione delle sottoclassi di prodotto come ulteriore livello di dettaglio.
Sono fornite le serie storiche nella nuova base di riferimento a partire dall’anno 2002, pur restando disponibili, su una query separata, indici e variazioni in base di riferimento 2005=100.
Il massimo livello di dettaglio dei dati HICP-CT è quello delle divisioni, gruppi e classi per gli anni 2013, 2014 e 2015; per gli anni precedenti il 2013 il massimo livello di dettaglio disponibile è quello delle divisioni, coerentemente con le politiche di diffusione disposte da Eurostat.
Per l’operazione di ribasamento dell’HICP-CT sono stati utilizzati indici e coefficienti raccordo forniti da Eurostat; pertanto, tra i dati in base 2015=100 e gli analoghi in base 2005=100, risultano in alcuni casi differenze dovute esclusivamente a motivi di arrotondamento e di entità trascurabile.

Ipca - mensili a tassazione costante (base 2015)Fonte(i) dei dati usata (e)

Indice armonizzato dei prezzi al consumo a tassazione costante: L'elaborazione assicura una misura dell'impatto teorico delle variazioni di imposte indirette (es. IVA e accise) sull'inflazione misurata mediante l'indice armonizzato dei prezzi al consumo (IPCA). Tale indicatore è calcolato sulla base degli stessi standard metodologici e tecnici dell'IPCA.

Indice armonizzato dei prezzi al consumo a tassazione costantehttp://siqual.istat.it/SIQual/visualizza.do?id=8888958&refresh=true&language=IT
Altri commenti

A partire dai dati di gennaio 2016, oltre al passaggio alla nuova base di riferimento 2015=100, è stata introdotta la nuova classificazione ECOICOP (European Classification of Individual Consumption according to Purpose), allegata al nuovo Regolamento quadro europeo degli indici armonizzati dei prezzi al consumo e dell’indice dei prezzi delle abitazioni, attualmente in corso di approvazione che prevede l’introduzione delle sottoclassi di prodotto come ulteriore livello di dettaglio.
Sono fornite le serie storiche nella nuova base di riferimento a partire dall’anno 2002, pur restando disponibili, su una query separata, indici e variazioni in base di riferimento 2005=100.
Il massimo livello di dettaglio dei dati HICP-CT è quello delle divisioni, gruppi e classi per gli anni 2013, 2014 e 2015; per gli anni precedenti il 2013 il massimo livello di dettaglio disponibile è quello delle divisioni, coerentemente con le politiche di diffusione disposte da Eurostat.
Per l’operazione di ribasamento dell’HICP-CT sono stati utilizzati indici e coefficienti raccordo forniti da Eurostat; pertanto, tra i dati in base 2015=100 e gli analoghi in base 2005=100, risultano in alcuni casi differenze dovute esclusivamente a motivi di arrotondamento e di entità trascurabile.