Conto economico delle risorse e degli impieghi e contributi alla crescita del Pil
< < >-< I.Stat
Open all groups and itemsClose all groups and itemsSend link via emailPrintOpen in stand alone windowClose this window
Click to expand Sorgente
Click to collapse Sorgente
Click to expand Fonte(i) dei dati usata (e)
Click to collapse Fonte(i) dei dati usata (e)

Il 3 ottobre 2014 l’Istat ha rilasciato le nuove serie annuali dei conti nazionali basate sul nuovo Sistema Europeo del Conti (SEC 2010). Allo stesso tempo, come in altri paesi europei, le serie storiche dei conti nazionali sono state oggetto di una revisione straordinaria, la quale ha beneficiato di miglioramenti nei metodi e nelle fonti (ad esempio, le nuove stime della bilancia dei pagamenti elaborate dalla Banca d’Italia sulla base del nuovo manuale (BPM6)).

Conto delle risorse e degli impeghi: Prevede tra le risorse il prodotto interno lordo a prezzi di mercato e le importazioni; tra gli impieghi i consumi nazionali, gli investimenti lordi e le esportazioni. E' dato dall'unione tra conto di equilibrio di beni e servizi e conto della produzione. Il PIL dà la misura della produzione finale delle unità produttive residenti nel Paese.

Contributi alla crescita del PIL:La mancanza di additività degli aggregati espressi in volume richiede un’attenzione particolare al calcolo dei contributi alla crescita del PIL. La tecnica di calcolo dei contributi alla crescita del PIL adottata dall’ISTAT è basata sull’utilizzo delle serie storiche valutate ai prezzi dell’anno precedente. Poiché per aggregati espressi ai prezzi dell’anno precedente è rispettata la proprietà di additività, il contributo alla crescita congiunturale del PIL di una componente X è dato, per i trimestri da 2 a 4, da:
ContCX(t) = [XPYP(t) – XPYP(t-1)] / GDPPYP(t-1),
dove XPYPe GDPPYP sono rispettivamente la componente X e il PIL valutati ai prezzi dell’anno precedente. L’espressione corretta per calcolare il contributo della componente X alla crescita congiunturale del PIL nel primo trimestre dell’anno è
ContCX(t) = [XPYP(t) – XPYP(t-1) • [XDef(T-1)/ XDef (T-2]] / GDPPYP(t-1) • [GDPDef(T-1)/GDPDef(T-2)],
dove XDef e GDPDef sono rispettivamente i deflatori annuali della componte X e del PIL. Analogamente, il contributo della componente X alla crescita tendenziale del PIL (per tutti i trimestri dell’anno) è dato da
ContTX(t) = [XPYP(t) – XPYP(t-4) • [XDef(T-1)/XDef(T-2)]] / GDPPYP(t-4) • [GDPDef(T-1)/ GDPDef(T-2)].

Conto economico delle risorse e degli impieghi e contributi alla crescita del PilFonte(i) dei dati usata (e)

Il 3 ottobre 2014 l’Istat ha rilasciato le nuove serie annuali dei conti nazionali basate sul nuovo Sistema Europeo del Conti (SEC 2010). Allo stesso tempo, come in altri paesi europei, le serie storiche dei conti nazionali sono state oggetto di una revisione straordinaria, la quale ha beneficiato di miglioramenti nei metodi e nelle fonti (ad esempio, le nuove stime della bilancia dei pagamenti elaborate dalla Banca d’Italia sulla base del nuovo manuale (BPM6)).

Conto delle risorse e degli impeghi: Prevede tra le risorse il prodotto interno lordo a prezzi di mercato e le importazioni; tra gli impieghi i consumi nazionali, gli investimenti lordi e le esportazioni. E' dato dall'unione tra conto di equilibrio di beni e servizi e conto della produzione. Il PIL dà la misura della produzione finale delle unità produttive residenti nel Paese.

Contributi alla crescita del PIL:La mancanza di additività degli aggregati espressi in volume richiede un’attenzione particolare al calcolo dei contributi alla crescita del PIL. La tecnica di calcolo dei contributi alla crescita del PIL adottata dall’ISTAT è basata sull’utilizzo delle serie storiche valutate ai prezzi dell’anno precedente. Poiché per aggregati espressi ai prezzi dell’anno precedente è rispettata la proprietà di additività, il contributo alla crescita congiunturale del PIL di una componente X è dato, per i trimestri da 2 a 4, da:
ContCX(t) = [XPYP(t) – XPYP(t-1)] / GDPPYP(t-1),
dove XPYPe GDPPYP sono rispettivamente la componente X e il PIL valutati ai prezzi dell’anno precedente. L’espressione corretta per calcolare il contributo della componente X alla crescita congiunturale del PIL nel primo trimestre dell’anno è
ContCX(t) = [XPYP(t) – XPYP(t-1) • [XDef(T-1)/ XDef (T-2]] / GDPPYP(t-1) • [GDPDef(T-1)/GDPDef(T-2)],
dove XDef e GDPDef sono rispettivamente i deflatori annuali della componte X e del PIL. Analogamente, il contributo della componente X alla crescita tendenziale del PIL (per tutti i trimestri dell’anno) è dato da
ContTX(t) = [XPYP(t) – XPYP(t-4) • [XDef(T-1)/XDef(T-2)]] / GDPPYP(t-4) • [GDPDef(T-1)/ GDPDef(T-2)].

Conti trimestralihttp://siqual.istat.it/SIQual/visualizza.do?id=8888956&refresh=true&language=IT